Con l’entrata in vigore del Decreto FGAS – Decreto del Presidente della Repubblica 16 novembre 2018 n. 146 – (D.P.R. applicativo del Reg. 517/2014) viene rivista la normativa sui gas fluorurati ad effetto serra contenuti in impianti e attrezzature di climatizzazione, trattamento aria e refrigerazione.

E’ confermato che le aziende coinvolte sono le imprese che detengono, che commercializzano, che effettuano installazione, riparazione e manutenzione su attrezzature e impianti che contengono gas fluorurati a effetto serra.

Novità più importanti:

Registri dell’apparecchiatura

Dal 24 gennaio 2019 non sono più necessari i registri dell’apparecchiatura.

Etichettatura degli impianti

La mancanza dei registri di apparecchiatura potrebbe causare problemi di identificazione. Proprio per ovviare a quest’eventualità, il nuovo decreto stabilisce che attrezzature e impianti, che contengono gas fluorurati a effetto serra, devono essere etichettati.

Comunicazione FGAS

La vera novità è la cessazione dell’obbligo della Dichiarazione FGAS annuale in scadenza il 31 maggio.

Interventi manutentivi

A partire dal 24 settembre 2019 l’esito della manutenzione non può più essere comunicato solo una volta all’anno. La comunicazione deve avvenire dopo ogni singolo intervento e deve essere eseguita, esclusivamente tramite invio telematico alla banca dati istituita, dallo stesso operatore che effettua il primo controllo delle perdite, la manutenzione o riparazione e ogni intervento manutentivo successivo.

Contatti utili per info: tel 0575/294476 e-mail info@servizisrl.net