Arrivate le ultime restrizioni dal governo per il Covid-19.

Firmato l’ultimo DPCM nella serata di domenica 22 marzo. “Chiusa” quasi tutta la struttura produttiva italiana anche se le eccezioni non sono poche.

Fino al prossimo 3 aprile 2020, sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’Allegato 1, elenco che potrà essere integrato con altri decreti successivi.

Le attività produttive che sarebbero sospese possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile, mentre per le pubbliche amministrazioni resta fermo quanto previsto dall’art. 87 del decreto legge 18/2020 (Cura Italia). Il decreto ha validità a partire da oggi lunedì 23 marzo 2020 e resterà in vigore fino al 3 aprile 2020.

Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del presente decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

SERVIZI SRL continua l’attività in smart-working.

Di seguito il link del DPCM e dell’Allegato 1 (in cui è riportato l’elenco delle attività consentite):

http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-22-marzo-2020/14363