Secondo quanto definito nel decreto legge del 24 marzo 2022 n. 24, il 31 marzo 2022 cessa lo stato di emergenza Covid-19.

Nel decreto sono indicate le seguenti disposizioni di interesse per le aziende:

  • Per l’accesso al lavoro sarà sufficiente il green pass base fino al 30 aprile. Questo vale anche per gli over 50 che non dovranno più avere il cosiddetto green pass rafforzato sul lavoro, quindi non ci sarà più la sospensione dal lavoro in assenza di super green pass. Resta però l’obbligo vaccinale fino al 15 giugno
  • Il protocollo di sicurezza contro il contagio da Covid 19, adottato dall’Azienda, sarà ancora in vigore, in attesa di eventuali modifiche da parte del Ministero. Quindi nulla cambia in termini di utilizzo di mascherine (obbligatorie), distanziamento, utilizzo di gel sanificanti ecc.
  • Dal 1 aprile 2022 dovrà rimanere isolato a casa solo chi ha contratto il virus. Chi ha avuto un contatto stretto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’autosorveglianza (mascherina Ffp2 per 10 giorni dall’ultimo contatto, test alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto).
  • Per i lavoratori “fragili” la normativa in vigore sospende le condizioni di maggior favore per il personale cosiddetto “fragile” previste finora, pertanto si rammenta la possibilità per i soggetti che rientrano in tale definizione di poter richiedere una visita medica straordinaria al proprio Medico Competente di riferimento.

Nell’attesa di ulteriori comunicazioni e/o linee guida, è necessaria la massima osservanza di quanto sopra.